Sonoff Tapparelle: Che cos’è, Come funziona

Sonoff Tapparelle: Che cos’è, Come funziona

Il Sonoff per le tapparelle è uno degli elementi più interessanti quando si parla della domotica (o tecnologia intelligente) applicata all’ambito della casa. Ad esempio le tapparelle elettriche WiFi. Si tratta di un’integrazione molto richiesta e ricercata perché la comodità di controllare le tapparelle della propria abitazione pur stando a centinaia o migliaia di km di distanza non ha prezzo. Questo non è l’unico aspetto che fa gola. Infatti, la gestione delle tapparelle a distanza avverrà tramite smartphone o tablet (dispositivi che conosciamo alla perfezione dato che ormai ne facciamo un utilizzo quotidiano) ed i costi sono molto contenuti.

Cos’è l’interruttore Sonoff per le tapparelle

Per semplificare il discorso, l’interruttore Sonoff per le tapparelle elettriche è un interruttore Wi-Fi che consente di gestire gli avvolgibili da remoto. Questo è possibile utilizzando un’ampia gamma di dispositivi elettrici quali, come citato nell’introduzione, lo smartphone ed il tablet. Affinché l’utente possa usufruire della tecnologia del Sonoff, dovrà scaricare una app specifica che si chiama eWeLink, disponibile sia per iOS ed Android. Insomma, il Sonoff per le tapparelle è un comfort al quale difficilmente si può rinunciare.

Perché utilizzarle l’interruttore Sonoff

Il motivo che spinge numerosi utenti ad utilizzare l’interruttore Sonoff per le tapparelle è presto spiegato: la comodità di gestire gli oscuranti di casa da remoto è una tecnologia che piace davvero tanto. Inoltre, si tratta di una domotica facile da configurare ed alla portata delle tasche della maggior parte degli utenti. Infatti, con una spesa contenuta, sarà possibile avere il controllo di tutte le tapparelle di casa pur stando dall’altra parte del pianeta: l’utente potrà sollevare o abbassare ogni tapparella a seconda delle esigenze.

Inoltre, grazie all’interruttore Sonoff, c’è la possibilità di programmare il funzionamento delle tapparelle impostando l’orario di apertura e di chiusura. Per esempio, quelle persone che hanno piante in casa potranno fare in modo che queste ricevano la luce necessaria impostando il sollevamento delle tapparelle durante le ore diurne.

E tutto questo è possibile pur stando lontani da casa. Le sorprese non finiscono qui. Se l’utente lo desidera, la app eWeLink può essere integrata ad uno degli assistenti vocali molto in voga negli ultimi tempi (Amazon Alexa e Google Home) oppure al IFTTT (quello strumento innovativo che aiuta le app ed i dispositivi a funzionare in sinergia) per associare l’attivazione delle tapparelle elettriche ad un input vocale.

Per esempio, se il comando vocale “Buongiorno Alexa” è associato al sollevamento delle tapparelle, sarà sufficiente scandirlo a voce alta per alzare gli avvolgibili rimanendo stesi a letto. Oppure, grazie al IFTTT, l’utente avrà la possibilità di impostare una temperatura massima che porterà le tapparelle ad abbassarsi in automatico.

Come funziona Sonoff per le tapparelle

Il Sonoff per le tapparelle funziona se queste rispettano una caratteristica di base: devono essere motorizzate e quindi funzionare elettronicamente. In caso contrario, installare un Sonoff su una tapparella manuale non ha nessuna utilità. Sembra un suggerimento superfluo ma, come recita il buon vecchio proverbio, prevenire è meglio che curare.

Con l’interruttore Sonoff (soprattutto quello Sonoff 4CH Pro), l’utente avrà la possibilità di azionare diverse tapparelle in base alle proprie esigenze.

Come accoppiare un Sonoff?

Come spiegato in precedenza, ogni dispositivo Sonoff prevede la possibilità di collegarsi alla rete domestica. Fare l’allaccio non è un’operazione complessa soprattutto per gli amanti del fai – da – te. In caso contrario, l’utente può rivolgersi ad un tecnico.

Il primo passo per accoppiare il Sonoff consiste nello staccare la corrente elettrica della casa. Dopodiché, sarà necessario individuare i due cavi dell’impianto elettrico (quello blu è normalmente definito neutro mentre quello marron è detto cavo di fase) e collegare il blu in coincidenza della N nell’interruttore Sonoff ed il marron in coincidenza della lettera L.

Una volta eseguita questa semplice operazione, bisognerà ripristinare la corrente elettrica e procedere con la configurazione dell’app eWeLink (procedimento molto semplice). Se il collegamento del Sonoff è avvenuto con successo, la lucina LED del dispositivo si accenderà. In caso non compaia la luce, è molto probabile che il Sonoff è stato collegato alla rete domestica in maniera errata e sarà quindi necessario ripetere tutta l’operazione.

Per capire meglio come si collega l’app al dispositivo, occorre ricordare che eWeLink è l’app più utilizzata ma non l’unica. Altri prodotti simili sono Sonoff Control, Homey e MQTT Buddy. L’app da scaricare dovrebbe essere quella raccomandata nel libretto delle istruzioni dell’interruttore e compatibile con il dispositivo che l’utente intende utilizzare per il controllo remoto delle tapparelle.

Una volta configurata l’app, Il fruitore del Sonoff dovrà registrarsi via mail e password e fornire le credenziali d’accesso alla rete Wi-Fi domestica.

Tipi di interruttori Sonoff per le tapparelle

Ci sono diversi tipi di interruttori Sonoff adatti alle tapparelle ma quello più utilizzato è il Sonoff 4CH Pro. È un dispositivo che presenta quattro interruttori di uscita utilizzabili secondo modalità diverse: self – locking, inter – locking ed inching.

Nel primo caso, i pulsanti del dispositivo hanno un funzionamento indipendente che si basa sul deviatore classico che l’utente associa al Sonoff. Con la modalità inter – locking, attivare uno dei quattro interruttori equivale a disattivare i tre rimanenti.

In altre parole, se il pulsante relativo all’apertura delle tapparelle è attivo, quelli dedicati alla chiusura verranno automaticamente bloccati. Questa modalità è la più adatta al funzionamento delle tapparelle. Infine, la modalità inching funziona come un classico pulsante (o interruttore) temporizzato.

Conclusione

Quello della domotica è un trend affermato che si traduce nel creare l’ambiente di casa nel modo più comodo possibile. Le tapparelle associate all’interruttore Sonoff sono la quintessenza della tecnologia intelligente e, con molta probabilità, precursori di quello che un giorno sarà il controllo totale del domicilio da remoto.

La possibilità di gestire le tapparelle elettriche con questa modalità è un concetto che fino a non troppi decenni fa sarebbe stato inconcepibile. Oggi, grazie al progresso in campo tecnologico, si può aspirare a questo e continuare a sognare in grande.

Suggerimenti:
Tapparelle Blindate: Cosa sono, Tipi e Costi
Tapparelle blindate

Che cosa e una tapparella blindata Tipi di tapparelle blindate I costi delle tapparelle blindate In che situazioni sono raccomandate Read more

La manutenzione delle tapparelle elettriche
La manutenzione delle tapparelle elettriche

La manutenzione della tapparella elettrica contro l’usura La manutenzione della tapparella elettrica contro la sporcizia Cosa controllare periodicamente Come lubrificare Read more

Tapparelle Elettriche WiFi (domotica a casa nostra)
Tapparelle elettriche wifi

Che cos’è una tapparella smart Come comandare una tapparella Wi-Fi con Google e Alexa Come comandare una tapparella tramite wifi Read more

Tapparelle Blindate: Cosa sono, Tipi e Costi

Tapparelle Blindate: Cosa sono, Tipi e Costi

Un elemento che non può mancare in una casa sono le tapparelle blindate. L’evoluzione di questo infisso è andata di pari passo con quella delle finestre: in tempi remoti, un bene riservato solo alle famiglie di nobili che potevano permettersi superfici in vetro e con il progresso, un elemento immancabile nelle abitazioni.

Godere della luce esterna che in maniera del tutto naturale illumina l’interno delle nostre case è un vantaggio sia dal punto di vista della qualità di vita sia dal punto di vista economico. Così come desideriamo il flusso di luce naturale, allo stesso tempo a seconda del momento della giornata, sentiamo la necessità di bloccare quest’illuminazione esterna.

Le tapparelle hanno esattamente questa funzione, filtrare la luce che viene da fuori. Ci sono diversi modelli e tipologie di tapparelle sul mercato, per tutti i gusti e tutte le necessità. La tapparella blindata è un tipo di oscurante che ha delle caratteristiche specifiche.

Che cosa e una tapparella blindata

La tapparella blindata è un ottimo prodotto perché unisce due qualità, una delle quali introvabile negli altri tipi di tapparelle: l’oscuramento delle abitazioni si abbina ad un alto livello di sicurezza. A differenza delle classiche tapparelle, quelle blindate hanno un peso maggiore per metro quadro, caratteristica che le rende sicure contro tentativi di scasso.

Di conseguenza, il montaggio di questo tipo di oscurante prevede una motorizzazione per renderlo elettrico: un utilizzo manuale sarebbe molto faticoso se non impossibile. Per gli utenti che vogliono sentirsi ancora più al sicuro, possono richiedere che le tapparelle blindate vengano montate con un kit per tapparelle elettriche anti sollevamento. Questo viene installato tra la tapparella ed il rullo con l’aggiunta di catenacci alla base oppure all’interno delle stecche.

La tapparella blindata è un’ottima soluzione anche da un punto di vista estetico perché, grazie al loro peso, possono sostituire le classiche inferriate.

Tipi di tapparelle blindate

Le tapparelle blindate si differenziano soprattutto in base al tipo di materiale con cui sono costruite: acciaio coibentato o alluminio.

Le tapparelle blindate in acciaio coibentato si caratterizzano per lo strato di lamierino in acciaio che contiene una schiuma di poliuretano la cui densità a metro quadro varia da media ad alta. Il vantaggio di questo tipo di tapparella è che l’isolamento termico e acustico è ottimale. Essendo fatti d’acciaio, questi oscuranti possono arrivare a pesare 10 kg a metro quadro.

Le tapparelle blindate costruite in alluminio sono ancora più pesanti delle altre in quanto raggiungono i 19 kg a metro quadro. Questi avvolgibili sono realizzati con l’alluminio estruso contro le intrusioni e resistente alle effrazioni. Il livello di sicurezza di una tapparella blindata in alluminio si stabilisce in base alla distanza tra una stecca e l’altra durante la fase di apertura. Come citato sopra, con questo tipo di tapparella blindata è consigliabile installare un kit anti sollevamento.

C’è un altro tipo di avvolgibile blindato che è costruito in PVC.

Ci sono due modelli di tapparelle blindate: le tradizionali e le orientabili. Le prime hanno una migliore resa estetica ma sono più scomode perché non consentono né un passaggio sufficiente di luce né un’areazione adeguata. Le seconde invece consentono di arieggiare l’ambiente perché sono formate da lamine che possono ruotare lasciando dei varchi aperti.

I costi delle tapparelle blindate

Il costo delle tapparelle blindate dipende dal tipo di materiale in cui sono realizzate. Per esempio, la tapparella in acciaio coibentato ha un prezzo che si aggira intorno ai 47 euro a metro quadro Iva inclusa. Le tapparelle dotate di stecche cieche hanno un prezzo leggermente più elevato a metro quadro, in media tra i 50 e i 60 euro.

Le tapparelle blindate più care sono quelle orientabili che partono da un minimo di 200 euro a metro quadro fino ad un massimo 400 euro. Nel momento in cui si decide di affrontare spese simili, è utile tenere a mente che bisogna aggiungere il costo della manodopera che generalmente non supera i 50 euro a metro quadro.

Un ottimo consiglio per risparmiare qualche soldo è richiedere diversi preventivi per il montaggio di questi avvolgibili per poi scegliere quello con il miglior rapporto qualità – prezzo. Inoltre, è possibile ottenere degli incentivi fiscali dato che si tratta di oscuranti che garantiscono maggiore sicurezza in casa.

In che situazioni sono raccomandate le tapparelle blindate

Dato che le tapparelle blindate sono installate da noi con il fine di mantenere in sicurezza le persone e l’ambiente interno di una casa, è consigliabile utilizzarle in contesti dove il domicilio è più esposto a potenziali rischi. Ad esempio, una casa che si trova in un quartiere malfamato, in una zona isolata (periferia o campagna) o in una zona dove le violazioni di domicilio sono frequenti, è meno soggetta alle infrazioni se le tapparelle sono blindate.

Un’altra ragione per la quale si può decidere di installare le tapparelle blindate è quando il domicilio si trova al piano terra ed è quindi più accessibile dai topi d’appartamento. Solitamente, in questi casi, si ricorre alle grate in ferro ma, dato che hanno una scarsa risoluzione estetica, l’alternativa degli oscuranti blindati è una soluzione ottimale e sempre più frequente. Infatti, preservare il valore estetico della casa è importante soprattutto se un giorno si ha l’intenzione di metterla in vendita. Le tapparelle blindate hanno un aspetto molto simile a quello degli avvolgibili tradizionali quindi lasciano invariato l’aspetto esterno del domicilio.

Le tapparelle blindate stanno diventando, a tutti gli effetti, uno dei migliori sistemi di sicurezza contro le effrazioni. Il desiderio di avere una buona qualità di vita va di pari passo con il sentirsi sicuri all’interno delle proprie mura e nonostante questi tipi di avvolgibile siano ancora poco diffusi, le richieste per la loro installazione aumentano di giorno in giorno.

Grazie ai materiali molto resistenti utilizzati per la loro realizzazione, le tapparelle blindate garantiscono una barriera ottimale contro potenziali malviventi.

Suggerimenti:
Sonoff Tapparelle: Che cos’è, Come funziona
Sonoff Tapparelle

Cos’è un interruttore Sonoff? Perché utilizzarle l’interruttore Sonoff per le tapparelle Come funziona Sonoff per le tapparelle Come accoppiare un Read more

La manutenzione delle tapparelle elettriche
La manutenzione delle tapparelle elettriche

La manutenzione della tapparella elettrica contro l’usura La manutenzione della tapparella elettrica contro la sporcizia Cosa controllare periodicamente Come lubrificare Read more

Tapparelle Elettriche WiFi (domotica a casa nostra)
Tapparelle elettriche wifi

Che cos’è una tapparella smart Come comandare una tapparella Wi-Fi con Google e Alexa Come comandare una tapparella tramite wifi Read more

La manutenzione delle tapparelle elettriche

La manutenzione delle tapparelle elettriche

Così come le tapparelle classiche hanno bisogno di una buona manutenzione per durare più a lungo, la versione elettrica non è da meno. D’altronde, affinché un oscurante possa assolvere a meglio le sue funzioni (proteggere la casa dai fattori climatici esterni, regolare la quantità di luce naturale e garantire sicurezza contro le effrazioni), dev’essere tenuto in buone condizioni.

Dato che esistono diverse tipologie di tapparelle che funzionano in base a meccanismi diversi, la modalità di manutenzione non è la stessa. In ogni caso, occorre ricordare che, a prescindere dal tipo di tapparella, la caratteristica da considerare prima di metterci mano è il materiale del quale è costituita (metallo, PVC, o legno).

Solo dopo aver fatto questa valutazione, si può procedere con la manutenzione che è principalmente pensata per ritardare l’usura dell’infisso e pulirlo dalla sporcizia che, a lungo andare, può complicarne il normale utilizzo.

Se l’utente dovesse trascurare la cura delle tapparelle elettriche, quella che dovrebbe essere un’esperienza confortevole rischierebbe di diventare un vero e proprio incubo. Infatti, una tapparella malfunzionante è fonte di stress e malumore. Inoltre, verrebbe meno anche la privacy all’interno della casa.

La manutenzione della tapparella elettrica contro l’usura

La tapparella elettrica, a lungo andare, può essere soggetta a problemi legati all’usura dato che alcuni elementi dell’infisso possono smettere di funzionare in maniera ottimale. Infatti, questo è un componente della casa sottoposto ad un uso frequente e costante nel tempo dato che la necessità di sollevarlo ed abbassarlo è quotidiana.

Gli elementi della tapparella elettrica che soffrono maggiormente sono le stecche che formano la struttura avvolgibile. Nel momento in cui queste iniziano ad usurarsi, l’oscurante potrebbe bloccarsi oppure la salita e discesa dello stesso poterebbe avvenire in maniera irregolare, a scatti.

Di conseguenza, una prima azione preventiva contro l’usura è verificare le condizioni delle stecche che, in certi casi, possono dare delle noie a causa di sporcizia, polvere o detriti vari. Quando le stecche sono effettivamente usurate, occorre procedere con la sostituzione di quelle rovinate.

Per fare quest’operazione è sufficiente abbassare la tapparella completamente, rimuovere le stecche usurate e sostituirle con quelle nuove che devono essere, ovviamente, della stessa misura delle precedenti. Le guide, posizionate all’interno del cassone, sono un altro componente della tapparella spesso esposto ad usura.

La loro sostituzione avviene secondo la stessa modalità di sostituzione delle stecche. Anche in questo, è importante verificare che le guide siano effettivamente da cambiare e che il loro malfunzionamento non sia legato a problemi quali sporcizia e detriti.

Un’altra componente della tapparella elettrica che dopo un certo lasso di tempo dovrebbe essere sostituta è la cinghia. In questo caso, è probabile che anche l’aspetto estetico giochi un ruolo determinante perché la cinghia tende a sfilacciarsi e quindi risultare sgradevole.

Sostituirla non è complesso dato che è sufficiente avvolgere la tapparella in maniera completa, bloccare la ruota dove si avvolge la cinghia in modo tale da sciogliere il nodo che la lega alla struttura. Infine, si dovrà sfilare la cinghia vecchia e rimpiazzarla con una nuova.

La manutenzione della tapparella elettrica contro la sporcizia

In base al materiale della tapparella si sceglie il detergente adatto. La regola di base è quella di iniziare con la rimozione della polvere accumulatasi nella superficie dei listelli. Il pennello è lo strumento migliore per svolgere quest’operazione al meglio che poi dovrà essere ripetuta anche nella parte interna.

Se fosse difficile pulirla, occorrerà rimuovere il coperchio del cassone ed eseguire la pulizia dall’interno. Una volta accumulata la polvere, sporcizia e detriti vari, un bel colpo di aspirapolvere farà il resto. Per completare la pulizia, è consigliabile utilizzare un panno umido aggiungendo il tipo di detergente più adatto al materiale costitutivo della tapparella. Occorrerà infine asciugare l’acqua in eccesso con l’ausilio di un panno in microfibra.

Cosa controllare periodicamente

I controlli da fare periodicamente sulla tapparella elettrica sono diversi. Le stecche e le guide laterali rientrano tra i componenti da tenere sotto controllo con maggior frequenza dato che sono più soggetti ad usura. È utile verificare che le guide laterali siano sgombre e pulite mentre le stecche siano in ottimo stato.

Occorre accertarsi che siano parallele mentre scendono e che non si inclinino da un lato. Anche la cinghia deve essere in buono stato garantendo un corretto funzionamento della tapparella elettrica. È importante dare un’occhiata periodica all’interno del cassone per assicurarsi che non ci siano detriti, polvere o segni di deterioramento della struttura.

Come lubrificare le tapparelle elettriche

La lubrificazione delle tapparelle elettriche fa parte della manutenzione e dovrebbe eseguirsi almeno una volta all’anno in modo da garantire un corretto scorrimento delle guide. È importante ricorrere alla lubrificazione soprattutto quando il sollevamento della tapparella avviene in maniera difficoltosa.

In questo caso occorre lubrificare le guide di scorrimento laterali. Ci sono diversi prodotti che si possono utilizzare per fare quest’operazione ed i migliori sono quelli che lasciano uno strato lubrificante secco all’interno delle guide, tenendo lontani polvere e sporco.

È buona regola lubrificare la serranda elettrica subito dopo la rimozione di polvere e detriti in modo tale che la patina lasciata dal prodotto utilizzato poggia su una superficie pulita. In caso contrario, il lubrificante avrebbe poca presa su una superficie sporca e quindi il suo utilizzo risulterebbe vano.

La manutenzione della tapparella elettrica dovrebbe avvenire con una frequenza di almeno due mesi per evitare che, soprattutto stecche e guide, inizino a dare problemi. Meno frequenti (all’incirca ogni due anni) saranno i controlli all’interno del cassone ma, non per questo, trascurabili.

Prendendo questi piccoli accorgimenti le tapparelle dureranno più a lungo e adempieranno alla loro funzione: la casa risulterà ben coibentata, illuminata a seconda della necessità e meno esposta a tentativi di effrazione da parte di malintenzionati.

Suggerimenti:
Sonoff Tapparelle: Che cos’è, Come funziona
Sonoff Tapparelle

Cos’è un interruttore Sonoff? Perché utilizzarle l’interruttore Sonoff per le tapparelle Come funziona Sonoff per le tapparelle Come accoppiare un Read more

Tapparelle Blindate: Cosa sono, Tipi e Costi
Tapparelle blindate

Che cosa e una tapparella blindata Tipi di tapparelle blindate I costi delle tapparelle blindate In che situazioni sono raccomandate Read more

Tapparelle Elettriche WiFi (domotica a casa nostra)
Tapparelle elettriche wifi

Che cos’è una tapparella smart Come comandare una tapparella Wi-Fi con Google e Alexa Come comandare una tapparella tramite wifi Read more

Tapparelle Elettriche WiFi (domotica a casa nostra)

Tapparelle Elettriche WiFi (domotica a casa nostra)

Le tapparelle Elettriche WiFi si spingono oltre dato che il controllo a distanza favorisce la gestione della casa pur non essendo fisicamente all’interno o nelle vicinanze. È ormai certo che questo è solo l’inizio di una nuova era tecnologica, un’era in cui l’uomo sarà in grado di godersi appieno la comodità della propria casa pur trovandosi dall’altra parte del mondo.

La domotica, o tecnologia intelligente, è arrivata nelle nostre case facendo presagire che, in un futuro non tanto lontano, ogni domicilio sarà innovativo. Le tapparelle elettriche sono una realtà affermata dato che la richiesta per la loro installazione è in continuo aumento, soprattutto negli immobili di nuova costruzione.

Ci sono diversi tipi di tapparelle ed a prezzi abbastanza abbordabili. Le più economiche sono le tapparelle il cui motore viene azionato tramite un tasto posto vicino all’infisso. Ci sono poi le tapparelle che funzionano ad onde radio che l’utente gestisce grazie ad un radiocomando. Questo tipo di oscurante è attivabile singolarmente o insieme alle altre unità.

Nell’era di internet, le tapparelle elettriche più interessanti sono quelle azionate tramite il Wi-Fi, tecnologia della quale non possiamo più fare a meno. Collegando il meccanismo delle tapparelle al modem, sarà possibile attivarle pur stando lontani da casa, via smartphone o qualche altro dispositivo connesso alla rete internet.

Che cos’è una tapparella smart (Wi-Fi)

Quando si parla della tapparella smart non si può evitare di citare il dispositivo Sonoff (detto per l’appunto anche Smart). Questo piccolo dispositivo consente di controllare la chiusura e l’apertura delle tapparelle di casa pur stando lontani dalla stessa.

In altre parole, se l’utente si trova dall’altra parte del mondo, sarà comunque in grado di mettere in funzione le tapparelle. Una bella innovazione se si pensa che fino a pochi decenni fa questi concetti erano, per i più, quasi impensabili.

L’automatizzazione delle tapparelle è un tema molto ricorrente quando si parla di design interno ed esterno perché la comodità è un lusso che il genere umano ha sempre perseguito. In aggiunta, l’avanzare del settore tecnologico mette a disposizione del consumatore tutta una serie di dispositivi ed innovazioni di facile applicazione nel contesto abitativo.

Tra questi ci sono gli assistenti vocali creati da compagnie leader del settore come Amazon e Google.

Come comandare una tapparella Wi-Fi con Google e Alexa

La domotica fai da te è un mondo in continua evoluzione ormai accessibile anche ai meno tecnologici grazie ad assistenti vocali come Google e Alexa. Questi due sono diventati un mezzo molto diffuso per il controllo delle tapparelle a distanza dato che non c’è niente di più comodo che poter gestire gli infissi con un semplice input vocale.

Come se non fosse sufficiente, utilizzare assistenti vocali come Google e Alexa non richiede nessuna abilità particolare: è sufficiente fare un po’ di pratica e acquisire la dimestichezza sufficiente per iniziare ad abbassare o alzare le tapparelle con il semplice comando della voce.

Di che cosa hai bisogno per comandare una tapparella tramite wifi

Per comandare una tapparella tramite Wi-Fi c’è bisogno di combinare diversi dispositivi. Il primo è il “cuore” della tapparella, l’elemento che favorisce i movimenti che l’utente “richiede” all’oscurante: il motore. Questo può essere di diversi tipi e modelli, in base alle esigenze di ogni utente e alle caratteristiche fisiche della tapparella (in base al peso e la grandezza dell’oscurante, il motore deve avere la forza sufficiente per alzarlo o abbassarlo).

A differenza delle tapparelle elettriche più classiche attivabili con un interruttore a muro, quelle che vengono gestite con il Wi-Fi necessitano di un interruttore compatibile con Alexa o altri assistenti vocali. Come indicato in precedenza, le tapparelle Wi-Fi rendono la vita più facile sotto diversi punti di vista: è possibile abbassare o alzare tutti gli avvolgibili contemporaneamente, azionarle restando comodamente seduti sul divano, azionarle da remoto con uno smartphone, a prescindere dalla distanza più o meno corta. Inoltre, solo le tapparelle Wi-Fi possono essere gestite con un comando vocale oppure l’utente ha la possibilità di indicare l’ora di apertura o chiusura in modo tale che gli oscuranti si attivino in maniera autonoma.

I migliori interruttori Wi-Fi per tapparelle

Quando si parla di interruttori per tapparelle azionate con il sistema Wi-Fi, ci sono diverse possibilità di scelta a disposizione dell’utente e si differenziano soprattutto in base alla modalità d’installazione. Per esempio, c’è l’interruttore che viene installato nel cassonetto della tapparella oppure in una scatola di derivazione (per intenderci, quella classica del quadro dell’impianto elettrico).

Un altro tipo di interruttore è quello installato nella scatola 503 a muro che si sostituisce alla placca con i pulsanti inter – bloccati. I migliori interruttori Wi-Fi per tapparelle sono quelli che appartengono alla famiglia Itead Sonoff. Si tratta di due tipologie di interruttori in grado di gestire più canali e si adattano bene alla gestione delle tapparelle elettriche tramite l’assistente vocale Alexa.

Rispetto ad altri, questi interruttori sono molto vantaggiosi perché presentano delle caratteristiche imbattibili: si tratta di dispositivi dalle dimensioni ridotte e quindi facile da montare direttamente nel cassonetto delle tapparelle oppure in un quadro elettrico.

In aggiunta, con gli interruttori Itead Sonoff l’utente avrà la possibilità di mantenere i pulsanti di comando esistenti pur senza vedere lo stato corrente sull’app eWeLink. I Sonoff Dual dovrebbero essere accompagnati a relè esterni in modo tale che l’interblocco tra le due direzioni del motore della tapparella elettrica sia garantito. Altro aspetto interessante è la possibilità di comandare due tapparelle grazie al dispositivo Sonoff 4CH Pro R2.

La tecnologia è un modo che non si ferma mai, continua a progredire rendendo la nostra vita più semplice e più comoda. Quello che poco tempo fa sembrava un’utopia è ora realtà: una casa domotica dove l’applicazione della tecnologia intelligente rende il nucleo abitativo l’ambiente ideale da sfruttare nel modo migliore possibile.

Suggerimenti:
Sonoff Tapparelle: Che cos’è, Come funziona
Sonoff Tapparelle

Cos’è un interruttore Sonoff? Perché utilizzarle l’interruttore Sonoff per le tapparelle Come funziona Sonoff per le tapparelle Come accoppiare un Read more

Tapparelle Blindate: Cosa sono, Tipi e Costi
Tapparelle blindate

Che cosa e una tapparella blindata Tipi di tapparelle blindate I costi delle tapparelle blindate In che situazioni sono raccomandate Read more

La manutenzione delle tapparelle elettriche
La manutenzione delle tapparelle elettriche

La manutenzione della tapparella elettrica contro l’usura La manutenzione della tapparella elettrica contro la sporcizia Cosa controllare periodicamente Come lubrificare Read more

Come aprire una tapparella elettrica senza corrente

Come aprire una tapparella elettrica senza corrente

Il nome stesso, tapparella elettrica, ci porta inevitabilmente a pensare a quel momento in cui salta la luce e la casa resta al buio. Essendo per l’appunto elettrica, una tapparella senza corrente non può funzionare. Sembra ironico ma, al giorno d’oggi, ci sono ancora tante persone che hanno poca fiducia nelle automazioni.

Il caso più classico, sinonimo di panico quando viene a mancare la corrente, è restare bloccati all’interno dell’ascensore in balia del tecnico che chissà quando e se si presenterà. Altre persone si preoccupano per situazioni obiettivamente meno preoccupanti legate alla mancanza di corrente elettrica.

Infatti, con le tapparelle elettriche sempre più richieste nei design delle case (soprattutto quelle di recente costruzione), le probabilità di ritrovarsi con gli oscuranti abbassati durante un blackout sono alte. In teoria, non dovrebbe rappresentare una situazione di panico come quella dell’ascensore, eppure molte persone che soffrono di claustrofobia non troverebbero entusiasmante l’idea di rimanere rinchiusi dentro casa. Fortunatamente, a questo vi è una soluzione.

Le soluzioni per aprire una tapparella elettrica in caso di blackout

Le soluzioni più comuni per risolvere il problema della tapparella elettrica bloccata a causa di un blackout sono due ed una di queste, paradossalmente, si serve proprio della corrente. L’altra soluzione è invece più prevedibile e semplice, quella meccanica.

1. Aprire una tapparella elettrica senza corrente con dispositivi con autonomie limitate

Grazie a questa tecnica, la tapparella elettrica subirà una “spintarella” di corrente, il tempo necessario per alzarla, abbassarla, o comunque metterla nella posizione desiderata. Si tratta di una soluzione molto utilizzata, soprattutto negli uffici che non sono esenti dalle interruzioni di energia elettrica. Questo sistema consiste nel dotare la tapparella di corrente con un gruppo di continuità, noto con l’acronimo UPS dalla dicitura in lingua Inglese Uninterruptible Power Supply.

Diversamente da quello che si potrebbe pensare, i gruppi di continuità non hanno niente a che vedere con i più comuni gruppi elettrogeni. Infatti, mentre il gruppo elettrogeno è un dispositivo di grosse dimensioni che deve fornire energia elettrica ad impianti dove non se ne può fare a meno (gli ospedali ad esempio), il gruppo di continuità è un dispositivo piccolo che garantisce una limitata autonomia di corrente. Quindi, un gruppo di continuità è un elemento più che sufficiente per gestire il blocco di una tapparella elettrica dovuta ad un blackout.

dispositivi con autonomie limitate

Nonostante questo dispositivo venga utilizzato soprattutto negli uffici, ciò non toglie che possa essere installato presso le abitazioni private su richiesta del proprietario. Solo una figura professionale come l’elettricista sarà in grado di capire se il gruppo di continuità (o più di uno) può essere installato in casa. In caso di responso positivo, i blackout non saranno più un problema perché ci sarà la possibilità di sollevare o abbassare la tapparella.

Un grande sospiro di sollievo per chi soffre di claustrofobia o attacchi di panico. Sapendo che c’è questo tipo di soluzione, il proprietario che desidera installare tapparelle elettriche in casa, non avrà più nulla da temere e le preoccupazioni legate all’automazione si scioglieranno come neve al sole.

2. Aprire una tapparella elettrica senza corrente usando un motore con manovra meccanica di soccorso

La soluzione meccanica per sbloccare le tapparelle elettriche durante un blackout è la più classica ed “artigianale”, dato che non tutti hanno gruppi di continuità installati in casa. Per ricorrere alla manovra meccanica il motore della tapparella dev’essere collegato ad uno speciale snodo articolato che permette all’utente di agire manualmente grazie all’ausilio di un meccanismo molto simile a quello utilizzato per le tende da sole.

Questo sistema è dotato di un occhiello esterno al cassone dove si dovrà inserire un’asta per manovrare il meccanismo della tapparella. Sarà quindi sufficiente girare l’asta per consentire il movimento dell’oscurante sia verso il basso che verso l’alto, in base a ciò che si desidera. È chiaro che per ricorrere a quest’intervento di soccorso bisogna acquistare un motore che si adatta ad un tipo di sistema manuale del genere. Il prezzo di un motore così congeniato è più alto rispetto ad un motore classico.

In ogni caso, la spesa è giustificata perché pur senza corrente l’utente potrà manovrare la tapparella a suo piacimento. L’asta per eseguire la manovra d’emergenza dev’essere comprata separatamente ma si tratta di una spesa che incide poco sul budget finale dato che una è più che sufficiente per tutte le tapparelle della casa.

In che situazioni la nostra tapparella può rimanere senza corrente

La situazione in cui la nostra tapparella può rimanere senza corrente sono diverse ma la più comune è il classico blackout. Infatti, in questo caso, viene a mancare l’erogazione di corrente elettrica in tutta la casa e di conseguenza anche le tapparelle smettono di funzionare.

tapparella elettrica senza corrente

Un altro motivo che può portare la tapparella a rimanere senza corrente è il tipico fulmine che si abbatte sulla casa durante un violento temporale. Il corto circuito può essere un’altra ragione che mette fuori uso la tapparella.

In altri casi, la corrente elettrica può venire a mancare perché salta il contatore (nella maggior parte dei casi questo è dovuto al superamento del limite di potenza previsto dal contratto con l’azienda fornitrice di energia elettrica), il salvavita (quando c’è un’anomalia sull’impianto) oppure vi è un guasto alla rete elettrica, problema esterno all’impianto della casa.

Fare una scelta tra l’installazione di tapparelle elettriche o tradizionali è molto importante perché ogni decisione avrà i suoi vantaggi ed i suoi svantaggi. Optare per una tipologia di tapparelle dovrebbe prevedere una conoscenza più o meno vaga del funzionamento di ognuna in modo tale da capire autonomamente quale sia l’oscurante che più si adatta alle nostre esigenze.

Stabilire che la scelta migliore è la tapparella elettrica è un passo che si fa a cuor leggero se si sfata il luogo comune che un oscurante di questo tipo non è più funzionale nel momento in cui si verifica un blackout. Fortunatamente, come visto in questo articolo, l’assenza di energia elettrica non è penalizzante seppur la tapparella funzioni con la corrente. D’altronde, a tutto c’è sempre una soluzione!

Suggerimenti:
Sonoff Tapparelle: Che cos’è, Come funziona
Sonoff Tapparelle

Cos’è un interruttore Sonoff? Perché utilizzarle l’interruttore Sonoff per le tapparelle Come funziona Sonoff per le tapparelle Come accoppiare un Read more

Tapparelle Blindate: Cosa sono, Tipi e Costi
Tapparelle blindate

Che cosa e una tapparella blindata Tipi di tapparelle blindate I costi delle tapparelle blindate In che situazioni sono raccomandate Read more

La manutenzione delle tapparelle elettriche
La manutenzione delle tapparelle elettriche

La manutenzione della tapparella elettrica contro l’usura La manutenzione della tapparella elettrica contro la sporcizia Cosa controllare periodicamente Come lubrificare Read more

Tapparelle Elettriche: Prezzi, Come Funzionano

Tapparelle Elettriche: Prezzi, Come Funzionano

Tra i diversi elementi che più vengono “tecnologizzati” all’interno di un domicilio, le tapparelle elettriche radiocontrollate rappresentano una comodità molto in voga.

Ormai non lo si può più negare: la tecnologia ha preso il sopravvento sulle nostre vite e non ne possiamo fare più a meno. In realtà, questo processo ha preso il via già da diversi decenni ma è solo negli ultimi tempi che la tecnologia è presente in praticamente tutti gli aspetti della quotidianità.

Le nostre case potevano privarsi di innovazioni di questo tipo? Non di certo. Lo studio della tecnologia applicata alle case si chiama domotica, una parola che ultimamente sta spopolando nelle riviste di arredamento, annunci immobiliari, ecc.

Che cosa sono le tapparelle elettriche

Che cos’è una tapparella elettrica? Come sopracitato, la tapparella elettrica è un elemento fondamentale all’interno delle case domotiche, o caratterizzate da tecnologia intelligente. Rispetto alle tapparelle meccaniche, quelle elettriche sono gestite e controllate comodamente, senza sforzo alcuno da parte dell’utente e, caratteristica molto importante, in completa sicurezza. Inoltre, i prezzi per una tapparella elettrica sono molto contenuti ed il rapporto qualità – prezzo è ottimo.

Sul mercato è possibile trovare diversi modelli di tapparelle elettriche ed altri infissi oscuranti che funzionano secondo lo stesso principio. È utile ricordare che se le tapparelle di casa nostra sono meccaniche non c’è da temere dato che è possibile modificarle per farle funzionare elettricamente.

Data la loro comodità, le tapparelle elettriche sono l’ideale in case abitate da persone anziane o con disabilità visto che l’unico “sforzo” che la loro attivazione prevede è premere sul tasto del telecomando.

I modelli di tapparelle elettriche presenti sul mercato variano in base al tipo e la potenza del motore, la modalità di attivazione, i materiali con i quali sono realizzate, l’alimentazione, ecc.

Tapparelle elettriche

Quali sono i vantaggi delle tapparelle elettriche

Pensare che il vantaggio che le tapparelle elettriche hanno rispetto a quelle meccaniche sia solo l’automatizzazione di questo fondamentale elemento nelle case è, di per sé, un errore. Infatti, questo tipo di tapparelle sono comode, confortevoli, tecnologiche, moderne e sicure.

Rappresentano un tocco aggiuntivo all’interno di una casa. L’anziano o il disabile avrà la vita semplificata perché azionare una tapparella meccanica può sembrare semplice per chi non ha problemi di mobilità, ma un’impresa per chi ha delle limitazioni fisiche.

Un altro vantaggio di una tapparella azionata da un semplice telecomando è il costo abbastanza contenuto. Infatti, a seconda del peso della tapparella, il motore dovrà essere più o meno potente, i prezzi variano.

Come funziona una tapparella elettrica?

Il meccanismo di una tapparella elettrica funziona grazie ad un tipo di motore definito tubolare assiale per via della sua forma, un tubo per l’appunto. La forma di questo motore è studiata appositamente per favorirne l’installazione nello stesso rullo in cui la tapparella si avvolge. Questa si avvolgerà o srotolerà una volta che l’utente aziona il comando tramite un pulsante, Wi-Fi con lo smartphone che funge da comando remoto, oppure onde radio.

Il motore della tapparella elettronica genera un movimento in due direzioni: una permette alla struttura della tapparella di scendere mentre l’altra di salire, il tutto in base alle preferenze dell’utente. Inoltre, il telecomando a distanza non è l’unica modalità prevista per l’attivazione della tapparella elettrica dato che questa può esser messa in funzione mediante la pressione di due pulsanti installati sul muro e nelle vicinanze dell’infisso.

Prezzi tapparelle elettriche

Una delle prime cose da prendere in considerazione quando si acquista una tapparella elettrica è il prezzo. Come abbiamo visto, il prezzo di questo tipo di tapparelle è abbastanza contenuto se sono azionate a motore. Le tapparelle elettriche hanno prezzi diversi a seconda del peso della tapparella stessa che prevede l’utilizzo di un motore di diversa potenza.

Al contrario, se il meccanismo viene azionato tramite Wi-Fi da remoto, il discorso economico cambia dato che si parla di prezzi che oscillano tra i 300 euro ed i 500 euro. È importante tenere bene a mente che seppur il prezzo delle tapparelle elettriche standard sia contenuto, queste richiederanno comunque delle spese maggiori rispetto agli oscuranti tradizionali: il montaggio e la manutenzione di queste tapparelle a tecnologia intelligente sono maggiori.

Una tapparella elettrica di medie dimensioni, con azionamento a pulsante, può costare circa 150 euro / mq. Se l’azionamento viene eseguito con un telecomando, il costo è maggiore.

Listino prezzi tapparelle elettriche

Materiali Costo
Tapparelle elettriche in PVC Da 90 €
Tapparelle elettriche in alluminio Da 140 €
Tapparelle elettriche in acciaio blindate Da 190 €
Montaggio Tapparelle elettriche Chiedi un preventivo
Garanzia Si
Costo dei materiali Da vedere

* I prezzi ssono indicativi e potrebbero variare, in base al tipo di prodotto richiesto.

Cosa sapere prima di scegliere una tapparella elettrica

Per quanto riguarda il modello di tapparella da scegliere, questo dipenderà principalmente dal tipo di motore che si intende installare. È consigliabile munirsi di un motore con un inverter, un sistema che protegge la tapparella dalla rottura qualora ci fosse un impedimento durante la chiusura o l’apertura.

Dopodiché, si passa al sistema di alimentazione di 230 V che dev’essere installato ed il pulsante da collocare vicino agli infissi. Non c’è bisogno di pulsante qualora si optasse per la tapparella elettrica azionata da onde radio con controllo remoto.

Oltre alle qualità delle tapparelle elettriche è importante conoscere anche gli svantaggi. Trattandosi di un sistema alimentato dalla corrente, questo può incorrere a tutta una serie di problematiche che ne alterano il funzionamento.

Per esempio, se salta la corrente, le tapparelle elettriche non avranno alcuna funzionalità (In questo articolo puoi vedere come aprire una tapparella elettrica senza corrente). I problemi più gravi sono però legati a dei blocchi accidentali o scatti improvvisi che, a lungo andare, possono deteriorare la tapparella. Infatti, il rischio è che il motore o la cinta interna inizino a funzionare male provocando la rottura accidentale del rullo o delle molle.

Questo problema può essere risolto con l’intervento di un fabbro e, qualora ci fosse un difetto a livello elettronico, rivolgersi ad un elettricista sarà inevitabile.

Conclusione:

Le tapparelle elettriche sono uno sfizio (in altri casi una necessità) che ci possiamo togliere senza andare ad intaccare troppo il portafoglio. Una casa dove la domotica è una delle caratteristiche principali, questa tipologia di tapparelle non può mancare. Vivere presso un domicilio dove la tecnologia compie il suo ruolo sacro di coadiuvante è un’esperienza pratica, soddisfacente e, soprattutto, sicura.

La nostra azienda, con oltre 20 anni di esperienza, offre servizi di riparazione tapparelle elettriche a Milano e provincia, con possibilità di scegliere fra prodotti e ricambi dei migliori marchi da FAAC, ASA, ACM, Somfy, fino agli avvolgibili di Orienta.

Suggerimenti:
Sonoff Tapparelle: Che cos’è, Come funziona
Sonoff Tapparelle

Cos’è un interruttore Sonoff? Perché utilizzarle l’interruttore Sonoff per le tapparelle Come funziona Sonoff per le tapparelle Come accoppiare un Read more

Tapparelle Blindate: Cosa sono, Tipi e Costi
Tapparelle blindate

Che cosa e una tapparella blindata Tipi di tapparelle blindate I costi delle tapparelle blindate In che situazioni sono raccomandate Read more

La manutenzione delle tapparelle elettriche
La manutenzione delle tapparelle elettriche

La manutenzione della tapparella elettrica contro l’usura La manutenzione della tapparella elettrica contro la sporcizia Cosa controllare periodicamente Come lubrificare Read more

Call Now ButtonChiama: 3492866321